Il nostro inventario

Il listino aggiornato delle nostre auto

FIAT 124 SPORT

AC Prima Serie coupée

€ 15.500

Fiat

FIAT 124 SPORT COUPE’ AC

1.4 1° SERIE del 1968 con km 45.000

ANNO: 1968

COLORE: Beige Sabbia n. 0583   INTERNI:   skai marroni

PORTE: 2 POSTI: 4

CILINDRATA: 1438   CILINDRI: 4 cilindri in linea

POTENZA: 110 cv

ALIMENTAZIONE: benzina

CAMBIO: a cinque velocità sincronizzate + RM.

Unico proprietario

Auto in ottime condizioni di interni meccanica e carrozzeria

Auto da immatricolare di provenienza Perù pertanto ideale per esportazione; era stata importata in Perù dal console italiano; è stata riportata in Italia e comunque è un’auto italiana.

Visibile su appuntamento a Cremona.

Per maggiori informazioni oltre al sito www.autostorichecremona.it   potete visitare anche la nostra pagina social https://www.facebook.com/autostorichecremona.it/

bandiera-inglese

LHD 1968 FIAT 124 SPORT COUPE’ AC

Very rare first series 1.4 year 1968

km 45.000

Only 1 owner

COLOR: Beige Sabbia n. 0583   INTERIORS:   Brown skai

Cars in excellent condition of mechanical interior and bodywork. Very original car!

As you can see from the photos the interior is on excellent condition!

Car to be registered so perfect for export; it had been imported to Peru by the Italian consul; It has been reported in Italy and in any case it is an Italian car.

Visible in Cremona (near Milan) appointment only!

 

 

 

  • Volante in legno

La Fiat 124 Sport Coupé è un'autovettura prodotta dalla FIAT dal 1967 al 1975. Il modello fu anche prodotto dalla SEAT su licenza FIAT.

STORIA

A seguito del successo della Fiat 124 furono preparate le versioni sportive della vettura, la 124 Sport Coupé e la 124 Sport Spider. Nonostante fossero derivate, non condivisero la stessa piattaforma. La 124 Sport Coupé fu progettata dal Centro Stile Fiat diretto dall'ingegner Mario Boano, coadiuvato in questa occasione dal figlio Paolo. La 124 Sport Spider fu invece opera della carrozzeria Pininfarina.

Era una vettura a quattro posti e fu venduta con quattro motori: 1438, 1592, 1608 e 1756 cm³, tutti bialbero FIAT. La differenza tra un propulsore e l'altro risiedeva nella modifica della corsa e dell'alesaggio. Il cambio era a cinque rapporti, optional sulla prima edizione e di serie sulle successive.

La 124 Coupé fu commercializzata in tre serie: AC, BC e CC.

La 1ª serie (1967 - 1969)

La prima serie, con codice VIN ZFA124AC, è stata lanciata al Salone di Ginevra, esattamente un anno dopo la berlina e contemporaneamente alla versione familiare.

fiat-124-sport-10

Fin dalle prime prove su strada effettuate dalle riviste specializzate come Quattroruote, vennero rimarcati come lati positivi dell'auto la configurazione di 2+2 con i posti posteriori piuttosto confortevoli, un motore a doppio albero a camme con un carburatore doppio corpo Weber che consentivano delle buone prestazioni. I freni a disco sulle quattro ruote e l'impianto sospensivo la portavano anche ad avere una buona tenuta di strada.

La 124 Coupé ebbe immediatamente un buon successo commerciale anche grazie al pregio di un buon prezzo di vendita.

Tra i lati negativi, rilevati sempre nelle stesse prove su strada, vi erano un consumo di carburante superiore alla media, una limitata capacità di carico del bagagliaio e una carenza nella tenuta dalle infiltrazioni d'acqua.

Sebbene prodotta in un gran numero di esemplari, oggi è una vettura estremamente rara.

La meccanica

Per quanto riguarda la parte meccanica, le modifiche sono state apportate al motore, che è quello della serie “132”, alle sospensioni. Il cambio a cinque marce non è più di serie ma bisogna richiederlo a parte e costa 80 mila lire in più: tuttavia crediamo che date le caratteristiche delta vettura, il cambio a cinque marce sia praticamente di rigore, e con il motore di 1600 cc e con quello di 1800 cc.

La possibilità di scelta tra i due motori è anch'essa interessante, con dieci cavalli di differenza tra l’uno e l'altro (104 e 114 CV DIN).

È interessante notare che la evoluzione tecnica degli ultimi anni ha permesso di fare motori con un solo carburatore monocorpo, che hanno quasi lo stesso rendimento di motori equipaggiali con due carburatori doppio corpo, e questo è appunto il caso della nuova versione del coupé (come pure dello spider) 124 Sport che ha il motore tipo 132 con una leggera differenza nella distribuzione.

MOTORE: tipo 124 AC.000, 4 cilindri in linea, cinque supporti di banco. Basamento in ghisa, testa cilindri in lega leggera. Camere di scoppio emisferiche (candela al centro).

 

ALESSAGGIO X CORSA: 80 x 71,5 mm

CILINDRATA: 1438 cc.

RAPPORTO DI COMPRESSIONE: 8,9:1

POTENZA MASSIMA: 90 CV (DIN) a 6500 giri/min.

COPPIA MASSIMA: 11 kgm (DIN) a 3600 giri/min.

DISTRIBUZIONE: a valvole in testa, doppio albero a camme in testa comandato da cinghia dentata con tenditore.

ALIMENTAZIONE: filtro aspirazione aria ad elemento filtrante di carta con regolazione stagionale della presa d’aria. Un carburatore verticale Weber tipo 34 DHS 10 con apertura a depressione della seconda farfalla; dispositivo per l’avviamento a freddo e pompetta di ripresa.

LUBRIFICAZIONE: a pressione, con pompa ad ingranaggi e valvola limitatrice. Pressione normale di lubrificazione: 45 ÷ 60 metri d’acqua. Depurazione olio mediante filtro a cartuccia in portata totale e filtro centrifugo in derivazione.

RAFFREDDAMENTO: impianto con radiatore e serbatoio supplementare semitrasparente di espansione. Pompa centrifuga; termostato, senza by-pass controllato, sul condotto uscita acqua dal motore al radiatore. Ventilatore a quattro pale, con interruttore termostatico sul radiatore.

ACCENSIONE: a batteria, con distributore azionato dall’albero di distribuzione per comando pompa olio. Ordine di accensione: 1-3-4-2. Anticipo iniziale di calettamento: 10°. Anticipo automatico del distributore: 24°. Gioco fra contatti del ruttore: 0,42 ÷ 0,48 mm. Candele d’accensione Champion tipo N6Y, Marelli tipo CW8LP o Bosch tipo W230T30; diametro e passo 14 x 1,25 mm; distanza fra gli elettrodi 0,5 ÷ 0,6 mm.

FRIZIONE: monodisco a secco, con molla d’innesto discoidale, a camando meccanico: Corsa a vuoto pedale frizione: circa 25 mm.

CAMBIO: a quattro velocità sincronizzate + RM.

TRASMISSIONE: albero di trasmissione tubolare, in due tronchi, con supporto centrale montato in gomma. Il primo tronco è collegato al cambio mediante un manicotto scorrevole e giunto elastico; il secondo mediante giunti cardanici al primo tronco e al ponte posteriore.

PONTE POSTERIORE: con coppia ipoide di riduzione (rapporto 10/41).

FRENI: di servizio e di soccorso a disco sulle quattro ruote, del tipo a pinza scorrevole con un cilindretto di comando per ogni ruota, azionati idraulicamente mediante servofreno a depressione e pompa a stantuffi coassiali. Circuiti idraulici freni anteriori e posteriori indipendenti. Regolatore di frenata agente sul circuito idraulico dei freni posteriori a seconda del carico e della decelerazione della vettura. Freno di stazionamento con leva a mano e agente meccanicamente sui pattini dei freni posteriori. Dispositivo per il recupero automatico del giuoco d’usura dei pattini d’attrito.

SOSPENSIONE ANTERIORE: a ruote indipendenti, con bracci oscillanti, molle a elica, ammortizzatori idraulici telescopici e barra stabilizzatrice. Snodi a lubrificazione permanente.

SOSPENSIONE POSTERIORE: a ponte rigido, ancorato alla scocca mediante quattro tiranti longitudinali e uno trasversale di reazione. Molle a elica e ammortizzatori idraulici telescopici. Negli scuotimenti asimmetrici delle ruote gli attacchi elastici dei tiranti hanno effetto stabilizzante.

STERZO: a vite e rullo (rapporto 1:16,4). Piantone guida in tre parti con due giunti cardanici intermedi. Tiranti di comando simmetrici e indipendenti per ciascuna ruota, con tirante centrale di rinvio. Snodi a lubrificazione permanente. Smorzatore idraulico a doppio effetto sul rapporto di rinvio. Diametro di sterzatura: 10,4 m. Inclinazione delle ruote anteriori sulla verticale, misurata al cerchio 1 ÷ 5 mm (30’ ± 20’). Convergenza delle ruote anteriori, misurata fra i cerchi: 2 ÷ 4 mm.

RUOTE E PNEUMATICI: ruote a disco in acciaio stampato (misura 5J x 13”). A richiesta ruote Cromodora in lega leggera. Pneumatici a carcassa radiale 165 SR – 13”.

IMPIANTO ELETTRICO: a 12 V, batteria a 45 Ah. Alternatore con potenza massima (14,5 V – 53 A) – 770 W. Raddrizzatori di corrente incorporati nell’alternatore. Regolatore automatico di tensione.

PESI: vettura in ordine di marcia (con rifornimenti, ruota di scorta, utensili e accessori): 960 kg. Peso totale a pieno carico : 1280 kg. Peso massimo rimorchiabile: 800 kg.

PASSO: 2420 mm.         CARREGGIATE: anteriore 1346 mm; posteriore 1316 mm.          DIMENSIONI: lunghezza: 4115 mm; larghezza: 1670 mm; altezza 1304 mm.

CONSUMO: 10,6 litri per 100 km.          VELOCITA’ MASSIMA: 170 km/h.

 

bandiera-inglese

The Fiat 124 Sport Coupé was a two-door, four-seater notchback coupé produced by the Italian automaker Fiat in three generations between 1967 and 1975. It was based on the Fiat 124 saloon.

Its four cylinder aluminum and iron, twin overhead cam 'Lampredi engine' was designed by ex-Ferrari engineer Aurelio Lampredi. Originally, the AC, or first generation, featured a 1,438 cc engine, which grew to 1,608 cc in the second, or BC, generation. The third generation, or CC, was first officially offered with the 1,592 cc and later the 1,756 cc engine (some early CC models left the factory with left over 1,608 cc engines).

Equipment included a 5-speed gearbox (although very early AC models featured a 4-speed), four wheel power disc brakes, double wishbone front suspension, one carburetor per cylinder (Two dual-choke Weber or Solex carburetors on the BC series 1608 engine - except for the USA version which received mild carburation due to emissions constraints), electric fuel pump (on the CC series), and suspension by coil springs.

The Fiat 124 Sport Coupé was also built under license in Spain with 1600 (FC-00) and 1800 (FC-02) engines as the SEAT 124 Sport.

First series, 1967–69 (type 124 AC)

Fiat 124 Sport Coupé AC

  • 1967 AC - starts 000001 - #034513
  • 1968 AC - #034514 - #066279
  • 1969 AC - #066280 - #113869

The AC model began in 1967 and came with a 1438 cc twin cam, 4-speed gearbox (the option of a 5-speed item appearing in mid-'67), front and rear anti-roll bars and a torque tube rear axle. It featured a 120 mph speedo, three supplementary gauges, a faux wood steering wheel, a woodgrain dash and console top, as well as tail lights shared with the Lamborghini Espada and Iso Rivolta.

124 Sport Coupés were modern in chassis and engine design. Braking was via four 9" disc brakes with a front/rear weight-sensitive proportioning valve. It also had a sealed cooling system, viscous fan clutch and a toothed timing belt for the twin-cam motor, the first mass-produced engine to feature this instead of the usual chain-drive.[3]

The torque-tube rear axle of the A series was replaced by a four-link rear axle with a Panhard rod in mid-'68, and remained the same throughout B and C models.

 

 

 

Prezzo / Price: € 15.500
Marca / Make: FIAT
Modello / Model: 124 SPORT COUPE
Condizione / Condition: Epoca
Km: 45000
Anno / Year: 1968
Cambio / Transmission: Manuale
Alimentazione / Fuel type: Benzina
Cilindrata / Engine size: 1438
Colore / Color: BEIGE SABBIA
Carrozzeria / Type: COUPE 2+2


Veicoli recenti

Veicoli recentemente aggiunti al nostro parco auto

Mercedes-Benz 600 S
€ 34.000
FERRARI 308 GTB QUATTROVALVOLE
€ 85.000
Ferrari F355 Berlinetta
€ 84.000
Ferrari GTE 250 Wire Wheels Borrani
Ferrari Daytona Cerchi Wheels
Lancia Gamma Coupé 2.500 i.e
FERRARI F40 ROOF
LOTUS ELAN RICAMBI
LOTUS ESPRIT RICAMBI
Alfa Romeo Giulietta 1300 berlina motore
€ 1.400
Back to top